Angela Merkel leader

Angela Merkel

<500 Valutazioni

La libertà non consiste nell’essere liberi da qualcosa, ma nell’essere liberi di fare qualcosa.

Su Angela Merkel

Angela Dorothea Merkel nasce ad Amburgo il 17 luglio 1954. È una famosa politica tedesca, cancelliere del suo paese dal 2005. Merkel è, dal 2000, presidente della CDU (Unione Cristiano-Democratica di Germania) ed esercita, al contempo, il lavoro di deputata del Bundestag, la camera bassa del parlamento tedesco. Nel 2005, dopo la sua elezione a Cancelliere della Germania, Angela Merkel ha cominciato a guidare una coalizione politica formata dall’Unione Cristiano-Democratica di Germania, l’Unione cristiano-sociale di Baviera e dal Partito Socialdemocratico, che più tardi, nel 2009, formò una nuova coalizione composta dell’Unione cristiano-sociale di Baviera e il Partito Liberal democratico. Angela Merkel ha conseguito una vittoria politica trionfale nelle elezioni federali del 2013, ottenendo il 42% del totale dei voti guidando, per la terza volta, la CDU / CSU. Anche in questo caso, governa in coalizione con il Partito Socialdemocratico.

Durante tutto il suo periodo di governo ha concentrato i propri sforzi sul mantenimento della produttività del proprio paese e per rafforzare l’economia e la politica europee, attuando come leader dell’Unione Europea e promuovendo un avvicinamento politico alla Russia. La famosa politica tedesca è nota per aver sostenuto una rigorosa politica di austerità in Europa e per la sua gestione della crisi economica del 2008-2013, grazie alla quale è riuscita a mantenere il proprio paese fuori dagli effetti di quest’ultima, cosa che ha le ha conferito, in Germania, una eccellente reputazione. Merkel è stata la seconda donna nella storia ad assumere la Presidenza del G8 e la Presidenza del Consiglio d’Europa. La prima fu Margaret Thatcher, ex Primo Ministro del Regno Unito. Proprio per la sua profonda influenza sulle decisioni dell’Unione europea è considerata il leader politico di tale entità.

La famosa politica ha portato a termine la riforma del sistema sanitario in Germania ed ha mantenuto un ruolo chiave nella realizzazione del Trattato di Lisbona, oltre ad essere stata la principale promotrice della Dichiarazione di Berlino. Durante il suo mandato si è sempre concentrata sullo sviluppo energetico del suo paese, sostenendo l’uso dell’energia nucleare e la promozione di programmi per il rafforzamento di fonti alternative di energia.

Molti media hanno dato alla famosa politica il soprannome di "Mamma Angela" in tedesco "Mutter Angela" per la sua politica all’insegna della solidarietà con i rifugiati vittime di conflitti sociali e militari in Medio Oriente. Ha una vasta conoscenza del russo e dell’inglese ed è considerata la donna più potente del mondo.